“Stradario del Mistero e dell’Insolito alla Bolognese” – Laboratorio di scrittura itinerante a cura di Maria Silvia Avanzato

 

 

 

 

 

 

 

Di crimini bolognesi si è scritto a non finire. Noi abbiamo l’ambizioso progetto di raccogliere i casi meno noti e più spettacolari in uno Stradario del Mistero e dell’Insolito alla Bolognese. Una guida “romanzata quanto basta” che permetta al lettore di passeggiare per il centro fermandosi a riflettere su luoghi dimenticati, non sempre visibili all’occhio.

Per completare questa antologia sospesa fra realtà e narrativa, occorrono venti autori: a loro è destinata un’avventura che li porterà a camminare lungo percorsi riscoperti, con il naso all’insù e il taccuino alla mano, scortati da un’appassionata collezionista di aneddoti perduti, Maria Silvia Avanzato.

Ogni passeggiata vede come punto di arrivo il Fun Cool Oh, in Via Belvedere, dove sarà possibile cimentarsi immediatamente con la stesura di racconti sulla base di quanto visto assieme nel corso del pomeriggio: un inedito esperimento di “scrittura sul campo” che porterà gli autori a essere, in primo luogo, validi detective di storia e criminologia locale.

Durata: 3 incontri della durata di 2 ore (dalle 15 alle 17) il sabato pomeriggio, suddivisi in due gruppi (A e B), per un totale di 6 incontri pomeridiani. È possibile prendere parte a un solo gruppo o a entrambi.

Gruppo A: 10 febbraio, 17 febbraio, 24 febbraio 2018
Gruppo B: 3 marzo, 10 marzo, 17 marzo 2018

Numero partecipanti: Da un minimo di 5 a un massimo di 10 per gruppo

Finalità del corso: Stesura di racconti per la pubblicazione di un’antologia edita da Clown Bianco.

Svolgimento delle singole lezioni: Da una passeggiata per il centro cittadino al luogo di ritrovo dove scrivere “sul campo”

PROGRAMMA COMPLETO DEL LABORATORIO ITINERANTE

Gruppo A

Sabato 10 febbraio, via Saragozza – Il percorso include tappe nelle vie: Saragozza, Urbana, del Riccio

Punto di ritrovo: giardini di Porta Saragozza

Alcuni dei casi proposti: Alinovi, morte di una musa – 1953, la sfortunata notte dell’Angiolina – L’uomo morente è qui dietro! – Un delicatissimo mestiere – Lo strano veleno di Elisabetta – Piccola, nera e silenziosa

Sabato 17 febbraio, Piazza Maggiore e dintorni – Il percorso include tappe nella zona di: Piazza Maggiore, Pavaglione, via Venezian, via Orefici, via D’Azeglio

Punto di ritrovo: Piazza dei Celestini

Alcuni dei casi proposti: Dove morì Virginia – Carnevale, storia di una madre assassina – Gli impiccati e il prigioniero – La casa dei bimbi di cera – I ricordi di Donna Giulia, vino e amore – C’è qualcuno in carcere? – Storia di un bambino, una torre e una cantina – 1925, un mostro dentro il cinema

Sabato 24 febbraio, Strada Maggiore – Il percorso include tappe nelle zone di: Strada Maggiore, Via S. Stefano

Punto di ritrovo: Piazza di Porta Ravegnana

Alcuni dei casi proposti: Il mito delle frecce – Amare Isabella – “Mamma, fu il destino” – La casa dell’amante diabolica – L’anticamera di Auschwitz – La celebre Linda – Una famiglia avvelenata – Il funerale anticipato dell’infedele Vincenza

 

Gruppo B

Sabato 3 marzo, zona Indipendenza – Il percorso include tappe nelle vie: Indipendenza, dell’Orso, Galliera, de’ Monari, Marsala

Punto di ritrovo: Arena del Sole

Alcuni dei casi proposti: Lo spirito allegro del mercato – Lo stemma della fanciulla – Largo al piacere, i bordelli – Il mito della Gioconda – Suicidio al cinema – Facciamo un gioco pericoloso? – Lo strumento musicale preferito dagli spiriti

Sabato 10 marzo, San Vitale e dintorni – Il percorso include tappe in: via S. Vitale, Ghetto ebraico, via Zamboni

Punto di ritrovo: Via San Vitale 56

Alcuni casi proposti: La famiglia dell’elefante – La “maga” segregata, un passato di bellezza – Come ammazzare mio marito e farla franca – 244 letti, 5 cortili, 2 giardini e un salone allagato – Il diavolo del vino – Il santo degli oggetti smarriti

Sabato 17 marzo, Pratello e limitrofi – Il percorso include tappe nelle vie: Pratello, Barberia, Farini

Punto di ritrovo: Chiesa di Santa Maria e San Valentino della Grada

Alcuni dei casi proposti: 54 invitati segreti – Ossa umane nella torre della strega – L’uomo volante – Il chiostro dei morti – La via più malfamata della città – Quei bambini rapiti per amore di un uomo – Mangiare a tempo – Signora della notte e delle ombre – Un caso immaginario

L’invito è non porre alcun limite alla fantasia, lasciarsi andare in una caccia al tesoro particolare e visitare Bologna, per la prima volta, da narratori curiosi e da veri conoscitori delle atmosfere noir che questa città continua a raccontare a bassa voce, nei vicoli e negli angoli.

Info

Costo:

la quota per partecipare ad un gruppo è di euro 120,00 (escluso tessera associativa obbligatoria 10 €)*

la quota per partecipare ad entrambi i gruppi è di euro 200,00 (escluso tessera associativa obbligatoria 10 €)*

Per il pagamento (da effettuare entro e non oltre il 9 febbraio 2018) inviare mail a info@canto31.it con i seguenti dati:

nome / cognome / codice fiscale / indirizzo / mail / telefono

e in allegato ricevuta bonifico – o n. di CRO – di euro 130,00 per un solo gruppo o di euro 210 per entrambi intestato a

CANTO 31

IBAN IT77V0638502417100000004504

CAUSALE: LABORATORIO ITINERANTE – indicazione del gruppo A o B o ENTRAMBI

* La quota di iscrizione già corrisposta non verrà restituita in caso di mancata partecipazione al laboratorio.

In caso non venisse raggiunto un minimo di partecipanti e il laboratorio non dovesse aver luogo, le eventuali quote già versate verranno interamente restituite.

Laboratorio a cura di Canto31 Associazione Culturale

338/1431367 info@canto31.it

 

Questa voce è stata pubblicata in CORSI, SCRITTURA CREATIVA e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>