PREPARARE UN FUOCO – workshop di scrittura colletiva a cura di JADEL ANDREETTO

L’arte della scrittura, diceva Kingsley Amis è “l’arte di dare alla sedia della tua scrivania l’esatta forma del tuo fondoschiena“.

Otto martedì dalle 20,30 alle 22,30 – dal 27 novembre al 29 gennaio

c/o Centro Sociale SCIPIONE DAL FERRO, via Sante Vincenzi 49, Bologna

Questo non è un corso di scrittura creativa. Questo non è proprio un corso, ma un laboratorio, un opificio in cui lavorare con le parole.  Ci sarà modo di esaminare alcuni argomenti “teorici” riguardanti la scrittura ma verranno affrontati in corso d’opera.

Lo scopo è quello di arrivare alla stesura di un racconto collettivo a più mani acquisendo tecniche e trucchi del mestiere.  Una parte del workshop sarà dedicata all’editing e alla post-produzione.

Scrivere un racconto con alcuni paletti e indicazioni, affiancato da alcuni esercizi mirati, per apprendere, scrivendo, teoria e tecnica. Una parte del lavoro consiste nel confronto e nella sinergia in aula tra conduttore e partecipanti. Si tratta di un workshop impegnativo che comporta “ lavoro a casa” e un’attività intensiva in laboratorio.

PROGRAMMA COMPLETO DEGLI INCONTRI

27 NOVEMBRE – 4/11/18 DICEMBRE – 8/15/22/29 GENNAIO

Rudimenti di base: trucchi del mestiere e impianto stilistico.
Importanza del saper raccontare e coinvolgere.
Voce e Punto di vista.
Mezzi espressivi connessi ai personaggi.
Creazione dei personaggi.
Stile.
Spazio, tempo, ritmo.
Stesura della trama, costruzione dell’intreccio.

Approfondimenti teorici eventuali in corso d’opera

Costruire un racconto, pianificare un romanzo: la storia, i personaggi, le ambientazioni, la trama e l’intreccio. Interazione tra tutor e studenti attraverso il “cantiere narrativo”.


Teoria e tecnica della narrazione: importanza del saper raccontare e coinvolgere. Chiarezza nell’esposizione dei dati (5 W- Who, What, When, Where, Why) unita alla capacità di rappresentare una serie di eventi e azioni connessi in modo logico-consequenziale inquadrate in una dimensione temporale (definizione della narrativa). Differenze con enunciati non narrativi, quali quelli semplicemente descrittivi e quelli argomentativi. Connessione fra questi enunciati in un pezzo narrativo.
– Patto narrativo. Reale e realistico, verosimile ecc. Differenti approcci di lettura: ingenuo, disponibile, critico.
– Suspence e sorpresa, differenze.
Voce e Punto di vista
– Chi parla e chi vede
– Narratore Onnisciente (focalizzazione zero), Narratore Interno (immerso) fisso, variabile e multiplo, Narratore Esterno.
– Narratore Interno. Terza persona e prima. Uso dei tempi verbali (passato e presente)
– Distanza. Diegesi (narrazione, telling). Mimesi (scena, showing).
– Livello narrativo: narratore extradiegetico o intradiegetico (1 e 2 livello), etero e omodiegetico (auto e allodiegetico)
Mezzi espressivi connessi ai personaggi
– Soliloquio, monologo interiore, flusso di coscienza
– Discorso indiretto e indiretto libero
– Dialogo
Personaggi
– Cosa vuole il personaggio? Azioni e moventi – ricerca dell’oggetto di valore (finale e intermedio – trama)
– Coerenza (il personaggio agisce “da solo”)
– Carta d’identità – manie – ganci per la memoria del lettore
– Definizione delle caratteristiche di un personaggio attraverso le dinamiche di relazione e opposizione con gli altri
– Informazioni (dirette) e indizi (indiretti, attraverso i comportamenti e le parole)
– Trasformazione attraverso il racconto
– Categorie di Greimas: soggetto, oggetto, aiutante, oppositore, destinatore, destinatario. Dalle loro relazioni (di opposizione, di sostegno, di assimilazione, di antagonismo) si demarcano i personaggi.
Stile
– Meno è meglio che più
– Fluidità (non necessariamente semplicità) – Il problema delle frasi lunghe – Avverbi
– Leggere ad alta voce
Trama
– Cronologia – Fabula e Intreccio
– Smontaggio del racconto sulla base della fabula e dell’intreccio
Spazio e Tempo
– Descrizione vs. Narrazione (oggetti vs. eventi, sincronia vs. diacronia)
– Funzioni della descrizione – Ritmo e sospensione o distensione – Simbologia – Informazione – Giudizio di valore
– Tempo del racconto (diacronia)
– Fabula e intreccio – Anacronie
– Analessi e Prolessi. Strutture a regressione analettica e a parentesi analettica di recupero (analessi tipica). Ellissi.
– Tempo del racconto e tempo della storia. Scena (equilibrio), Sommario (accelerazione), Analisi (rallentamento), Ellissi, Pausa (Digressione-Descrizione)
– Tempi verbali
– Tempi commentativi tradizionali (presente, passato prossimo e futuro) e tempi narrativi tradizionali (passato remoto, imperfetto, trapassato prossimo e remoto e condizionali).

Info

Costo: euro 250,00 (escluso tessera associativa obbligatoria 10 €)*

Per il pagamento (da effettuare entro e non oltre il 23 novembre 2012) inviare mail a info@canto31.it con i seguenti dati:

nome / cognome / codice fiscale o partita iva / indirizzo / mail / telefono

e in allegato ricevuta bonifico – o n. di CRO – di euro 250,00 intestato a

CANTO 31

IBAN IT 18 O 06385 02493 100000001553

CAUSALE: PREPARARE UN FUOCO

* La quota di iscrizione già corrisposta non verrà restituita in caso di mancata partecipazione al laboratorio.

In caso non venisse raggiunto un minimo di 10 partecipanti, le eventuali quote già versate verranno interamente restituite.

Laboratorio a cura di Canto31 Associazione Culturale

338/1431367   339/3170728 info@canto31.it

Jadel Andreetto fa parte dell’ensemble narrativo Kai Zen con cui ha pubblicato La Strategia dell’Ariete (Mondadori 2007) e Delta Blues (Verenero 2010) e con cui ha curato il progetto Romanzo Totale (La Potenza di Eymerich 2004, Spauracchi 2005, La sottile linea rosa 2008). Attualmente è al lavoro con il collettivo su altri due romanzi e su un progetto di scrittura collaborativa internazionale. Da solista ha pubblicato l’inchiesta Bologna Operaia (SocialMente, 2007) diversi racconti in varie antologie, reportage e saggi tra cui Neon Genesis Evangelion, un anime per tutti e per nessuno in Pop Filosofia (Il Melangolo, 2010) e sta curando un’antologia per Mondadori. Dal 2003 tiene corsi di scrittura (individuale e collaborativa) tra Imola, Bologna, Castenaso e Bolzano. Nel 2010 è stat invitato a tenere delle conferenze sulla narrazione contemporanea italiana e sulal scrittura collettiva alla City University of New York, al Wellesley College di Boston, all’Università di Toronto.
Alcuni racconti prodotti durante i workshop sono stati pubblicati in alcune raccolte da Bacchilega Editore. Dai workshop sono nati due gruppi di scrittura permanenti: Laboratorio Calliope e Compagnia Letteraria Colonne D’Ercole.  www.kaizenlab.itwww.lastrategiadellariete.org -www.romanzototale.it  kaizenology.wordpress.com

 


 

Questa voce è stata pubblicata in CORSI, SCRITTURA COLLETTIVA e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.